Arriva la vittoria contro Cenaia

Prima partita di andata della Massese ed ancora una volta si dimostra vittoriosa sul Cenaia Una vittoria fondamentaleLa classifica non è male, sesti a un punto dai playoff e superata la San Marco AvenzaTerza vittoria nelle ultime quattro gare e quarta nelle ultime sei.
Passando alla partita, la grande novità è il cambio modulo di mister Gassani, non più 4-3-3 o 4-2-3-1 ma un 3-5-2, anzi un 3-5-1-1 “modello Lazio”, centrocampo disposto a rombo con Marcon vertice basso e Kthella vertice alto. Era il momento di cambiare e il tecnico ha avuto coraggio nel farlo. Con il difensore mancino Mussi e l’arrivo di Benedini e Di Renzone in rosa ci sono tre centrali forti. I maestri del calcio insegnano che quando ci sono tre difensori forti devono giocare tutti e tre, e così è stato fatto. Un modulo con il quale la squadra è più coperta, soprattutto in fase di transizion

 

 

Massese: Giacobbe, Di Renzone, Materazzi, Marcon, Mussi, Benedini, Manfredi (84′ Giomi), Piscopo (90′ Bonni), Vita (92′ Manfredi F.), Degl’Innocenti, Kthella (60′ Serrago). A disposizione: Baroni, Imperatrice, BiancardiGiomi, Bonni, Manfredi, Serrago. Allenatore: Gassani.

Atletico Cenaia: Serafini, Borboryo, Ceccarini, Bachini, Signorini, Milianti, Stampa, Balleri, Bruzzone, Marcellusi (67′ Betti), Mancini (76′ Pellegrini). A disposizione: Guidetti, Benvenuti, Cecchetti, Tamaro, Betti, Arrighi, Pellegrini, Turini. Allenatore: Macelloni.

Reti: 30′ Materazzi (M), 36′ Degl’Innocenti (M).

Note: spettatori 200 circa, coi tifosi locali presente anche una rappresentanza di tifosi tedeschi dell’Eirfurt. Giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Borboryo (C), Bachini (C), Degl’Innocenti (M). Espulso: 68′ Borboryo (C) per doppia ammonizione.

Chiudi il menu